Nobodaddy 2010, mostra al Teatro Rasi e Radio Zolfo

15 gennaio 2010 Commenti disabilitati su Nobodaddy 2010, mostra al Teatro Rasi e Radio Zolfo

Morti di sonno
10 gennaio – 26 febbraio 2010
una mostra a cura di Paola Bristot

TEATRO RASI,
via di Roma 39
Ravenna (mappa)
(informazioni 0544/36239 biglietteria 0544/30227)

15 gennaio 2010

Ore 18: inaugurazione della mostra Morti di sonno di Davide Reviati
Ore 20: Radio Zolfo a cura di Altre Velocità e Fanny & Alexander, un “nobotalk” condotto dal critico Lorenzo Donati che dialogherà con Debora Pietrobono (operatrice teatrale), Armando Punzo (regista) e Davide Reviati (artista)
Ore 21: in scena ECCE ROBOT! Cronaca di un’invasione, di Daniele Timpano

Il Nobodaddy 2010 inaugura con una serata dedicata all’autobiografia artistica: Davide Reviati espone “Morti di sonno” e Daniele Timpano va in scena con “ECCE ROBOT! Cronaca di un’invasione”. Inizia inoltre la serie di appuntamenti con Radio Zolfo.

Il Nobodaddy – progetto sulla scena contemporanea a cura di Ravenna Teatro – con l’anno nuovo entra nel vivo della sua programmazione che si sviluppa ora con diverse ospitalità dopo il prologo autunnale in chiave poetica e ravennate.

La giornata di venerdì 15 gennaio affianca il fumettista Davide Reviati e l’attore Daniele Timpano al Teatro Rasi, accomunati dal taglio autobiografico dei rispettivi lavori, dove l’immersione adulta nell’infanzia sembra farsi fonte necessaria di creazione. La giornata si apre alle 18 con l’inaugurazione della mostra Morti di sonno di  Davide Reviati, ovvero le tavole originali della grafic novel (Coconino) che vede protagonisti un gruppo di ragazzini cresciuti all’ombra del polo petrolchimico di Ravenna, al Villaggio Anic, negli anni Settanta. Alle 20 si terrà il primo appuntamento con Radio Zolfo a cura di Altre Velocità e Fanny & Alexander, un “nobotalk” condotto dal critico Lorenzo Donati che dialogherà con Debora Pietrobono (operatrice teatrale), Armando Punzo (regista) e lo stesso Reviati. Alle 21 andrà in scena il giovane Daniele Timpano che in ECCE ROBOT! Cronaca di un’invasione, concentra il grottesco e autocritico racconto di una generazione cresciuta nell’immaginario dei cartoon giapponesi.

In Morti di sonno – i cui disegni originali vengono esposti al Rasi a cura di Paola Bistrot – si rivive la storia di un gruppo di ragazzini al Villaggio Anic negli anni Settanta affrontando con una crudezza dotata di grazia temi duri come quello della tossicodipendenza e dell’Aids. Davide Reviati – autore di fumetti, pittore e storyboard artist ravennate, creatore anche del personaggio di Drug Lion – è capace di suscitare attraverso gli occhi dei suoi piccoli protagonisti – tra cui Rino, detto Koper – le gioie e i dolori di una generazione spazzata via dalla droga e da un disagio esistenziale che trova tra i disegni dell’artista una concretezza inaudita. Tra la comparsa dell’eroina e la vittoria dell’Italia ai Campionati del Mondo di calcio si consuma una parabola bruciante e tenera al tempo stesso. La mostra s’inaugura il 15 gennaio alle 18, e prosegue fino al 26 febbraio.

Mentre nel monologo di Daniele Timpano, giovane autore-attore e regista romano – ispirato liberamente all’opera di Go Nagai (autore di Goldrake, Mazinga Z e molti altri) – si ripercorre per frammenti l’immaginario eroico di una generazione cresciuta davanti alla Tv nell’Italia delle stragi, del rapimento di Aldo Moro, delle Brigate Rosse, dell’ascesa di Silvio Berlusconi e delle sue televisioni. Tra i motivetti delle sigle dei cartoon e la ricostruzione storica di un’invasione (quella dei serial nipponici nei palinsesti pubblici e privati, ma anche quella della televisione dentro le nostre teste) ECCE ROBOT! Cronaca di un’invasione è il divertito e autocritico racconto di una generazione che, ignara di vivere negli anni di piombo, cresceva tra robot d’acciaio. Lo spettacolo è prodotto da amnesiA vivacE, in collaborazione con Armunia Festival Costa degli Etruschi (in scena alle 21, sempre al Teatro Rasi).

Ha inizio inoltre nella stessa serata di venerdì 15 l’attività di Radio Zolfo, un talk radio, chiamato anche “nobotalk” dato il contesto in cui si svolge, che puntellerà diverse serate del Nobodaddy fino a maggio. In questo primo incontro, condotto da Lorenzo Donati a cura di Altre Velocità e Fanny & Alexander, saranno ospitati lo stesso Reviati insieme al regista e fondatore della Compagnia della Fortezza Armando Punzo e all’organizzatrice teatrale Debora Pietrobono che è stata direttore organizzativo di Punta Corsara al fianco di Marco Martinelli. Attraverso i racconti di Reviati, come l’esperienza di Punzo con gli attori-carcerati e il percorso formativo con i ragazzi di Napoli e Scampia, si porteranno alla luce racconti di vita che spesso hanno come comune denominatore la strada, quando questa è il luogo del primo incontro/scontro con il mondo. L’incontro è fissato per le ore 20 dello stesso giorno, sempre al Teatro Rasi, tra l’inaugurazione della mostra e lo spettacolo. Le trasmissioni di Radio Zolfo saranno disponibili successivamente in podcast sul sito internet altrevelocita.it.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Ravenna Teatro via di Roma, 39  Ravenna – tel: 0544 36239

reviati2   reviati7   reviati5 reviati16 reviati15   reviati10
Radio Zolfo: Nobotalk a cura di Altre Velocità e Fanny & Alexander.
Con Debora Pietrobono, Armando Punzo (Compagnia della Fortezza), Davide Reviati, conduce Lorenzo Donati
radiozolfo

Ascolta qui.

Annunci

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo Nobodaddy 2010, mostra al Teatro Rasi e Radio Zolfo su davide reviati.

Meta