Intervista per Comics Jam

10 giugno 2013 Commenti disabilitati su Intervista per Comics Jam

La trovi qui

Robertino

Che ruolo ha il design nel tuo lavoro? Come ti documenti?

Un ruolo rilevante, sia come progettazione (l’architettura di un racconto per immagini) che come costruzione grafica, applicata nel caso alla rappresentazione del reale. In fondo si parla delle stesse cose: composizione, sintesi, armonia, funzionalità.
Per la documentazione grafica oggi la rete rappresenta una fonte inesauribile di materiali, è tanta la ricchezza di immagini e la facilità con cui si possono reperire che basta poco per farsi travolgere e dimenticare che servono per stimolare la visione del disegnatore, non per sostituire la sua fantasia.
Poi ci sta la documentazione più importante, che è fatta di letture, visioni ed esperienze dirette; tutte quelle cose insomma, che fanno da humus per la nascita di qualsiasi prodotto intellettuale.

Cosa consigli ai giovani che vogliono intraprendere la carriera di fumettista?

Non ho mai pensato al mio percorso in termini di ‘carriera’, mi sento vicino a chi ama disegnare per disegnare o raccontare per il piacere di farlo e basta. Ma anche per loro non ho consigli, posso solo dirgli che chi è bruciato dal fuoco del disegno è un eletto e un dannato allo stesso tempo, che la fatica e la solitudine è tanta, ma la sorpresa di un segno imprevisto scappato di mano, perfetto e irripetibile, o la soluzione improvvisa che salta agli occhi accostando quel disegno a quella frase uscita chissà da dove, quell’emozione per me è impagabile.

A cosa stai lavorando attualmente?

Sto lavorando a una storia lunga che come sempre mi entusiasma e mi fa dannare a fasi alterne. Ma ho imparato che questo è un prezzo da pagare e non sta bene lamentarsi troppo, almeno pubblicamente.

di Jacopo Moretti

Annunci

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo Intervista per Comics Jam su davide reviati.

Meta