SWR2 LESENSWERT KRITIK

17 dicembre 2020 Commenti disabilitati su SWR2 LESENSWERT KRITIK

Zwei Jungs und ein Sinti-Mädchen in der italienischen Provinz – um diese mit Rivalität und Vorurteilen aufgeladene Konstellation kreist die Graphic Novel “Dreimal spucken” des italienischen Comic-Zeichners Davide Reviati.

Aus dem Italienischen übersetzt von Myriam Alfano
Avant Verlag, 562 Seiten, 34 Euro
ISBN 978-3-96445-042-5

Der 1966 geborene Davide Reviati arbeitet als Karikaturist für verschiedene italienische Zeitungen, entsprechend prägnant ist sein Zeichenstil. In seinem neuen Comic-Band, der jetzt in deutscher Übersetzung erschienen ist, behandelt er das düstere Schicksal von Sinti und Roma in Italien. Silke Merten über “Dreimal Spucken”.

Gipi e Reviati premiati dal New York Times e Guardian: orgoglio italiano

17 dicembre 2020 Commenti disabilitati su Gipi e Reviati premiati dal New York Times e Guardian: orgoglio italiano

Soddisfazione per l’Italia che arriva dall’estero, dove il New York Times ed il Guardian premiano i fumettisti Davide Reviati e Gianni Pacinotti, alias Gipi

L’Italia vanta eccellenze in ogni campo, anche in quello dei fumetti. Infatti possiamo vantare anche all’estero i capolavori di due fumettisti di fama internazionale, ovvero Davide Reviati e Gianni Pacinotti, meglio conosciuto comeGipi. I due accrescono l’orgoglio italiano venendo premiati da due colossi della scrittura, ovvero il New York Times ed il The Guardian, che inseriscono le loro opere ‘Una Storia‘, ‘One Story’ in America e ‘Sputa tre volte‘, tradotto in ‘Spit Three Times’, tra i migliori graphic novel del 2020. Un riconoscimento molto importante per quanto riguarda il mondo dei fumettisti, che rende ancora una volta orgogliosa l’Italia degli innumerevoli talenti presenti nel paese. Anche se spesso vengono riconosciuti più all’estero che in Italia.

Gipi e Reviati, le trame dei due fumetti premiati ‘Una storia’ e ‘Sputa tre volte’

Attestato di stima per i nostri fumettisti italiani Davide Reviati e Gianni Pacinotti, noto come Gipi. Infatti i due vengono inseriti tra i migliori graphic novel del 2020 dal New York Times e dal The Guardian. Il Libro di Reviati, ‘Sputa tre volte‘, tratta il rapporto con il diverso in un confronto diretto tra ragazzini italiani e nomadi nella pianura padana, che il Guardian definisce come “un’epica lirica senza tregua”. Mentre il libro scritto da Gipi, ‘Una Storia‘, parla di Silvano Landi, protagonista della fumetto, rinchiuso in un ospedale psichiatrico perché esaurito. All’interno del libro si racconta la sua vita e la guerra vissuta dal bisnonno. Il New York Times lo definisce come “Un salto tra linee temporali e diversi stili armonizzati in un solo ritratto, senza che il lettore possa spiegarselo”. Dunque due riconoscimenti importanti per due artisti ormai di fama mondiale.

I fumetti di Gipi e Reviati tra i migliori graphic novel del 2020 secondo New York Times e Guardian

di Gabriele di Donfrancesco

Le opere dei due autori italiani sono state tradotte a distanza di molti anni dalla loro uscita. Non è frequente per la cultura anglofona accogliere talenti stranieri. Vediamo in che modo i nostri artisti hanno conquistato la critica

Le opere di due grandi fumettisti italiani sono finite nella classifica dei migliori graphic novel del 2020 stilata da due giganti del giornalismo internazionale. Il New York Times promuove Unastoria di Gipi, tradotta One Story dall’editore Fantagraphics. Mentre il Guardian, per quanto riguarda le uscite in Gran Bretagna, rilancia con Davide Reviati e il suo Sputa tre volteSpit Three Times nella versione di Seven Stories. I due fumetti furono pubblicati in Italia nel 2013 e nel 2016 da Coconino Press. Perché c’è voluto così tanto che arrivassero all’estero? Semplice: non è così frequente che la cultura anglosassone, pur così impregnata di storie e influenze esterne, si apra a scrittori e fumettisti stranieri. È più facile che accada, per ovvie ragioni storiche, il contrario. Così ogni volta che un pezzettino di Europa, e in particolare di Italia, viene tradotto in inglese è, a suo modo, un piccolo evento, come pure una grande occasione di vendita.

 
Visto che è passato tanto tempo dalla prima edizione dei libri che abbiamo nominato, vi ricorderemo, senza fare spoiler, che Unastoria di Gipi ha per protagonista Silvano Landi, uno scrittore cinquantenne esaurito e chiuso in un ospedale psichiatrico, di cui seguiamo il racconto allucinato della sua vita. Intervengono a tratti le scene memorabili del bisnonno, soldato nella Grande Guerra. I giornalisti Ed Park e Hillary Chute del New York Times introducono così il fumetto al pubblico americano: “Il lettore attraversa linee temporali, stati mentali e cambi di stile improvvisi, sapendo, senza poterselo spiegare, che tutto si armonizza in un unico ritratto”.

Con Reviati ci troviamo invece nella pianura padana, con toni che hanno del fiabesco. Nello scontro tra un gruppo di ragazzi italiani e nomadi vengono rappresentati alcuni dei lati più crudeli ed oscuri che caratterizzano il nostro rapporto con il diverso. Per James Smart del Guardian è “un’epica lirica che non dà tregua” dotata di uno stile “elegiaco” che rende “gloriose” le tavole. Che dire, è tutto vero.

Le altre scelte 
 
Il taccuino disegnato del cartoonista del New Yorker Adrian Tomine, La solitudine del fumettista errante (Rizzoli-Lizard), è presente in entrambe le liste dei due noti giornali. L’autore si era raccontato a Luca Valtorta in questa intervista uscita su Robinson, spiegando il perché di questo libro autobiografico sulle origini della sua carriera di artista, tra molte frustrazioni e rari momenti di gioia. Tutte e due le selezioni premiano poi Paying the Land di Jonathan Cape, non ancora edito in Italia. È un’opera che appartiene al genere del giornalismo grafico. Racconta le storie della tribù canadese dei Dené, attraverso interviste e tavole che mostrano gli orrori dell’occidentalizzazione forzata. Tra le autrici, invece, per il Guardian ci sono l’horror Blackwood di Hannah Eaton e il romanzo di formazione adolescenziale Summer Spirit, con un tocco pure qui sovrannaturale, dell’artista francese Elizabeth Holleville. Il New York Times propone Blackwater di Katrina Chapman, ambientato in un vecchio teatro vista mare di Brighton, in Inghilterra. E suggerisce due raccolte. La prima è Menopause: a Comic Treatment, curata da MK Czerwiec, una fumettista infermiera che nel volume, grazie ai contributi di altre autrici, parla anche di questioni queer. La seconda collezione,Guantanamo Voices, è stata seguita dalla giornalista Sarah Mirk e, come per Jonathan Cape, è un’inchiesta fatta fumetto. I vissuti di dieci persone legate al famigerato campo di prigionia americano vengono interpretati da altrettanti artisti differenti.

Il resto delle scelte possono essere consultate qui per quel che riguarda il New York Times qui per il Guardian. La selezione dei libri dell’anno di Robinson di Repubblica è stata pubblicata sul numero del 5 dicembre.

Robinson: Top ten

7 dicembre 2020 Commenti disabilitati su Robinson: Top ten

THE GUARDIAN: Best comics & graphic novels 2020

2 dicembre 2020 Commenti disabilitati su THE GUARDIAN: Best comics & graphic novels 2020

the-guardian-logo

Best books of 2020
Comics and graphic novels

Youth is cast as a stark fable in Spit Three Times by Davide Reviati (Seven Stories, translated by Jamie Richards), a restless, lyrical epic about three boys and their Roma neighbours set in a postwar Italian backwater. There’s an elegiac economy to Reviati’s glorious panels, which show darkened rooms, fields that bleed into infinity and balletic figures convulsed in rage and ecstasy, as time slips through their fingers.

Geek Whisper

12 ottobre 2020 Commenti disabilitati su Geek Whisper

Abgerundet wird die Story mit tollen schwarz-/weiß Zeichnungen, die sich nicht nur sehen lassen können, sondern die volle Bandbreite der Emotionen abbildet. Gewalt, Liebe, Angst und Freunde. Der Leser bekommt alles in einem gut verpackten Comic.

COMICKUNST

12 ottobre 2020 Commenti disabilitati su COMICKUNST

COMICKUNST – Rezensionen von Autorencomics und Graphic Novels


Freundschaft, Alltagsrassismus, die Pubertät und deren Übergang ins Erwachsenendasein, verwoben mit der Geschichte der Sinti und Roma in Europa, bilden den Kern von Davide Reviatis meisterhaft in Szene gesetztem Buch Dreimal Spucken.

  • ARCHIVI